Info
Progetto N. 66/I.P.
Attivita'
Specie animali
Specie vegetali
News e curiosita'
Siti di interesse
Navigare in internet
Home page




 
Cefalo
 
Phylum: Cordati
Subphylum: Vertebrati
Classe: Osteitti
Famiglia: Mugilidi
Specie: Mugil cephalus

Il Cefalo Ŕ ampiamente diffuso lungo le coste del Mediterraneo, del Mar Nero ed in tutti gli oceani.
Il corpo Ŕ allungato e arrotondato nella parte centrale, compresso nella zona posteriore.
Il capo Ŕ poco appiattito nella parte superiore ed interamente rivestito da piccole squame.
Questa specie Ŕ caratterizzata da un'ampia palpebra adiposa, bene evidente negli adulti, che ricopre gran parte dell'occhio.
La bocca del cefalo Ŕ ampia e presenta il labbro superiore particolarmente pronunciato tanto da rivestire quello inferiore pi¨ sottile; i piccoli denti di cui Ŕ provvisto gli consentono un'alimentazione composta di piccoli organismi ed alghe.
Le pinne dorsali sono due e ben distanziate, le pettorali, poste nella metÓ superiore del corpo, presentano il margine arrotondato mentre alla base delle pinne ventrali si osserva un singolare sviluppo osseo.
La colorazione predominante sul dorso Ŕ grigio scuro tuttavia non mancano riflessi azzurri o verde scuro; i fianchi sono interamente percorsi da striature grigio scuro mentre il ventre Ŕ grigio argenteo uniforme.
Il Cefalo Ŕ una specie a sessi separati: una volta raggiunta la maturitÓ sessuale, che nei maschi avviene prima rispetto alle femmine, si riproduce lungo le zone costiere nei mesi di agosto ed ottobre.
La specie presenta una buona tolleranza alle variazioni di salinitÓ ed agli sbalzi di temperatura, quindi Ŕ spesso rinvenibile in acque salmastre, dolci e con inquinamento organico.
Questa specie ittica Ŕ molto diffusa nel bacino d'Acquatina, dove i piccoli affluiscono numerosi dal mare e sono allevati, in estensivo, raggiungendo taglie apprezzabili.

Specie classificate